20 APRILE, UNA GIORNATA PARTICOLARE
QUANDO LA SCUOLA SA DARE LEZIONI DI DEMOCRAZIA

Trieste, 21 aprile 2018 


Ieri, una giornata torrida di aprile in una scuola triestina: regolari attività didattiche e educative per bambine e bambini , un corso di formazione del personale della scuola organizzato dal Cesp - Centro Studi per la Scuola Pubblica e da RED - Rete Educare alle Differenze Trieste sul tema “Che genere di scuola: educazioni differenti per una società plurale”.
Uno scalcagnato manipolo di “patrioti” dediti a dio, patria e famiglia, blindati dalla polizia, vuole disturbare la normalità e la serenità della vita quotidiana di una realtà multiculturale . L’allegro vociare in tante lingue e con tutti i colori del mondo del cortile della scuola, in lontananza gli slogan rabbiosi del manipolo.
Che si possa anche solo pensare di incrinare il difficile e duro lavoro quotidiano degli operatori scolastici e la gioia e allegria delle bambine e dei bambini con la presenza funebre ed inquietante del manipolo e la scenografia alla riefenstahl è intollerabile, è la vera vergogna della giornata scolastica triestina.
Il corso procede tra relazioni di alto livello ed attività laboratoriali, alla presenza di una sessantina di insegnanti, operatori della scuola e due ex dirigenti scolastiche. Ci si confronta sull’educazione al rispetto e sulla lotta alle violenze di genere e discriminazioni nell’ambito scolastico. E’ stato un ottimo lavoro per noi e lo porteremo avanti.
Vista la malaparata il gruppetto di molestatori se ne va anzitempo.

Ogni scuola sia un presidio antifascista! Buon 25 aprile!

Cesp - Centro Studi per la scuola pubblica Trieste
Cobas - Comitati di base della scuola Trieste